Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
4

Cosa vedere in Giappone in 15 giorni

Scopri i migliori Tour e Attività per visitare le attrazioni di Tokyo Scopri i migliori Tour e Attività per visitare le attrazioni di Tokyo da 15€ Scegli la tua esperienza

Fremi al pensiero di partire per il Giappone? Ti capisco, un’avventura del genere è davvero entusiasmante! Considerando il volo e le spese necessarie, l’itinerario va pianificato alla perfezione; ecco un programmino studiato nei minimi particolari per farti vedere tutto il possibile in 15 giorni di viaggio in Giappone.

Due settimane sono troppo poche per visitare tutto il Sol Levante ma nella nostra guida troverai le destinazioni principali e le mete da vedere a ogni costo. Tieni presente che spostarsi tra una città e l’altra può essere molto costoso ma niente paura; abbiamo pianificato ogni cosa per far combaciare il tutto alla perfezione.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Informazioni utili prima di partire: Documenti, lingua, valuta e JR PASS

Se la “Missione Giappone” è ancora in fase embrionale, segnati queste info da sapere prima di partire e che potrebbero aiutarti nell’organizzazione. Ti faccio una veloce panoramica:

Quando andare in Giappone

Il periodo migliore per andare in Giappone è la primavera: clima mite, ciliegi in fiore e la “Golden Week”. Ricordati del fuso orario, quando in Giappone è giorno in Italia è notte e viceversa.

Lingua e valuta

La moneta del Giappone è lo yen (1 euro corrisponde a circa 128 yen). Puoi ritirare in yen dal bancomat, o ancora meglio, pagare direttamente con carta di credito. IN Giappone per tradizione dominano i pagamenti in contanti e spesso si tende a preferire la soluzione cash, infatti alcuni esercizi commerciali locali non offrono la possibilità di pagamenti telematici. Rispolvera il tuo inglese prima di partire.

Telefono e Internet

Impensabile l'ipotesi roaming. Per navigare online in Giappone ti consiglio il noleggio di un router WI-FI portatile o l'acquisto di una SIM card. Puoi noleggiare online un router Pocket Wi-Fi con dati illimitati e ritirarlo direttamente in aeroporto, ottimo se si viaggia in più persone, basta acquistarne uno a cui possono appoggiarsi tutti. Alternativa SIM CARD: puoi prenderla in aeroporto, ma occhio a durata e quantità di giga inclusi nel piano tariffario.

Documenti e visto

Per i documenti vai tranquillo, oltre al passaporto non avrai bisogno di nessun visto (necessario solo per permanenza superiore a 90 giorni).

Trasporti

In Giappone i trasporti sono abbastanza costosi perciò potresti valutare seriamente l’acquisto di una card o un pass di più giorni. Una buona soluzione è il JR PASS (Japan Rail Pass).

JR PASS: Quanto è importante per viaggiare in Giappone? 

In questa guida ti spiego quanto è importante il JR PASS (Japan Rail Pass) per spostarti da una parte all’altra del Giappone. Perché è tanto importante?

Fondamentalmente i motivi sono due: in primis, la comodità di avere a portata di mano un pass che ti permette di salire e scendere dai treni senza dover perdere tempo a fare file in biglietteria (pensa anche alla difficoltà di farti comprendere dal personale di servizio giapponese e dallo stress di capire, volta per volta, dove vanno acquistati i biglietti).

Ma la principale ragione per cui dovresti acquistare un JR PASS è che risparmi in maniera esagerata!

Facciamo due conti: un JR PASS da 14 giorni costa intorno ai 380€ (46,500 YEN) ed include TUTTE le tratte che citiamo nell’itinerario, compresi i viaggi dall’aeroporto alla stazione e viceversa. Se invece volessi prendere i biglietti singoli, facendo velocemente qualche calcolo, spenderesti approssimativamente 550€ (67,390 YEN). Un risparmio di 170€, mica male se pensi a quanto costa un viaggio in Giappone!

VAI ALLA PAGINA DI ACQUISTO JAPAN RAIL PASS


  1. GIORNI 1-3 - Tokyo 
    Arrivo in cittàCuore di Tokyo - Tokyo Settentrionale - Partenza per Osaka
  2. GIORNO 4 - Osaka
    Dal Castello a NambaAlternativa Universal Studios Japan
  3. GIORNO 5 - Day trip a Nara e trasferimento a Kyoto
    Parco dei Cervi e Buddha di bronzo - Trasferimento a Kyoto
  4. GIORNI 6-7 - Kyoto
    Templi, quartiere delle Geishe e tour al Monte Inami
  5. GIORNO 8 - Day Trip a Hiroshima e Miyajima
    Hiroshima Peace Memorial Park - Santuario di Itsukushima-jinja a Miyajima
  6. GIORNO 9 - Trasferimento a Takayama e visita del villaggio
    Sakurayama Hachimangu e Museo Jinya
  7. GIORNO 10 - Takayama - Day trip alle 48 cascate di Utsue e Hida Furukawa
    Trekking alle 48 cascateSui luoghi di “Your Name”
  8. GIORNI 11-12 - Trasferimento a Tokyo, Shibuya e Scramble Crossing
    In treno per Tokyo - Shibuya e il mitico Scramble CrossingSerata a Shinjuku
  9. GIORNO 13 - Day trip a Kamakura e alternative
    Templi e Santuario Tsurugaoka HachimanguGrande Buddha e Bamboo TempleNikkoHakone
  10. GIORNO 14 - Tokyo
    Quartiere Asakusa e Tokyo Sky Tree
  11. GIORNO 15 - Sayonara Giappone!

Giorni 1-3: Tokyo

Una volta atterrati a Tokyo, dall’Aeroporto prendiamo il JR Narita Express che in un‘oretta ci porta alla stazione centrale di Tokyo da cui raggiungiamo l’hotel. Saremo stanchi dal lungo viaggio quindi ci concediamo qualche oretta di riposo; ci fermeremo le prime due notti a Tokyo per poi passarci gli ultimi giorni della vacanza quindi avremo tanto tempo per girarcela in lungo e in largo.

In questo senso, può tornarti utile la nostra guida su dove dormire a Tokyo, in cui trovi diverse soluzioni in base alle tue preferenze. Sei più il tipo da sistemazione classica o da esperienza tipica?

Arrivo in città

La capitale del Giappone è una delle metropoli più vibranti al mondo e offre qualsiasi esperienza tu possa desiderare. A Tokyo non ci si annoia mai e una semplice passeggiata in uno dei quartieri della città può trasformarsi in un’intera giornata di esplorazione tra musei, negozi, ristoranti e attività culturali.

Tokyo è un perfetto mix di arte antica e contemporanea, templi sacri e luoghi di divertimento, architetture futuristiche e immensi giardini dall’atmosfera zen. Pensa alla cosa più strana che ti viene in mente: bene, qui c’è e va visitata!

Per darti un’idea più precisa delle cose da vedere in città, abbiamo diviso la capitale in macro-zone, ognuna di questa con i quartieri principali le attrazioni da non perdere. La parte iniziale del viaggio la dedicheremo al cuore della città e alla zona nord.

Il cuore di Tokyo

La zona centrale di Tokyo è quella che attraverserai di più considerando che ospita la stazione centrale, da cui partirai e arriverai ogni volta che vorrai spostarti in treno. Prendendo come punto di partenza proprio la Tokyo Station, nei dintorni trovi il Palazzo Imperiale, “must see” della capitale, circondato dai magnifici Giardini Orientali, il luogo perfetto per goderti i giorni del Sakura, la fioritura dei ciliegi.

Tokyo giappone itinerario

Restando nel centro di Tokyo potrai anche visitare anche il quartiere di Ginza, famoso per il Mercato del pesce e la Kabukiza, la casa dell’arte figurativa giapponese.

Da Ginza allungati fino al parco Hama-rikyu per una rilassante passeggiata o fino al quartiere di Ninhonbashi, ricco di musei e negozi tradizionali giapponesi.

Sempre restando nel cuore della città puoi immergerti nella spiritualità di santuari e mausolei visitando i quartieri di Kanda e Jimbocho; fermati in un soba restaurant, qui trovi i più famosi di tutta la città.

I nerd e appassionati di manga non possono mancare una tappa ad Akihabara, il quartiere-vetrina della tecnologia giapponese, mentre chi vuole rivivere il mito delle Geishe deve incamminarsi nel Kagurazaka, la “Parigi di Tokyo”, con eleganti negozietti e ristoranti stile francais.

Non spostandoti troppo dal cuore della capitale puoi raggiungere la zona della Baia di Tokyo; goditi la visita con un giro in traghetto lungo la baia o con una passeggiata direzione Roppongi, il quartiere dell’intrattenimento e della movida notturna.

Qui devi assolutamente salire sulla Tokyo Tower, gemella della Tour Eiffel a Parigi, e guardarti il panorama dalla piattaforma di osservazione.

Tokyo Settentrionale

Spostandoti verso l’area nord della capitale, ti segnalo alcuni posti da non perdere. Innanzitutto la zona di Ueno, celebre per l’omonimo parco – il più famoso di Tokyo – oltre che per musei e gallerie d’arte immerse nel verde, su tutte il Museo Nazionale.

Tokyo National Museum ph David McKelvey

Se hai organizzato il tuo viaggio in Giappone in Primavera, il Parco Ueno sarà “in bloom”: uno spettacolo assicurato! Non troppo distante dal parco trovi i quartieri di Yanaka e Nezu, considerati il “centro storico di Tokyo” con caratteristiche case di legno, caffetterie e negozietti retrò.

Concediti qualche ora anche nel quartiere di Ikebukuro, un melting pot di tradizione e design contemporaneo con negozi di alta moda, santuari e ristorantini gourmet.

In questi primi giorni a Tokyo cerca di vedere il più possibile ma con la tranquillità di poter continuare la visita negli ultimi giorni di viaggio. In base alle tue preferenze, scegli le cose della capitale a cui vuoi dare priorità rispetto ad altre che, per motivi di tempo, devi gioco-forza tralasciare.

Partenza per Osaka

Il terzo giorno non lo passeremo tutto a Tokyo; dopo aver trascorso una mattina in giro, è il momento di inaugurare la card trasporti.

Andiamo alla stazione e prendiamo il treno Shinkansen ad alta velocità direzione Osaka. La linea impiega circa 3 ore dalla Tokyo Station e il viaggio è rapido e confortevole.

Giorno 4: Osaka

Dedicheremo solo 24 ore alla visita di Osaka, considerato che il giorno successivo è prevista un’escursione a Nara. Perciò diamo spazio prima alle attrazioni salienti della città, una delle più importanti e popolose del Giappone.

Dal Castello a Namba

In cima alla lista dei “to do”, piazziamo il Castello – che ospita anche un museo sulla storia di Osaka - e il Santuario di Sumyoshi che si raggiunge attraversando un suggestivo ponte circolare.

La sera la trascorriamo a Namba, il cuore pulsante di Osaka con negozi di moda e locali di movida; su tutti il quartiere Shinsaibashi, perfetto per lo shopping, e Dotonbori, con sushi-bar e ristoranti di ogni tipo in cui assaggiare il meglio della cucina giapponese. Sei in una metropoli considerata la “Cucina del Giappone”, perciò fai spazio nello stomaco alla straordinaria cultura gastronomica di Osaka.

Alternativa Universal Studios Japan

Altra attrazione TOP sono gli Universal Studios Japan, uno dei parchi a tema più famosi al mondo. Se viaggi con i bambini per loro sarà uno dei momenti più belli della vacanza. Tra la zona di Harry Potter, il Minions Park e le altre aree se ne va un'intera giornata quindi se decidi di visitare il parco a tema dovresti valutare di rimanere un giorno in più ad Osaka.

Giorno 5: Day Trip a Nara

Zaino in spalla, il 5° giorno di viaggio si va a Nara, la città che custodisce la più grande statua di Buddha di tutto il mondo. Nara dista circa 28 chilometri da Osaka perciò possiamo visitarla facilmente in una giornata e poi da lì spostarci a Kyoto, a 45 minuti di treno. Andiamo alla stazione JR di Osaka e prendiamo il treno rapido Yamatoji fino alla stazione JR di Nara.

  • Il viaggio dura circa 45 minuti e ci sono corse ogni ora dalla stazione di Osaka; la linea fino a Nara è coperta dal JR Pass, ottima notizia per risparmiare sul trasporto.

Il parco dei cervi e il Buddha di bronzo

Una delle cose più popolari da fare a Nara è visitare il Parco dei Cervi, un luogo quasi mistico data la sua bellezza e importanza in città; tutti ne parlano, in rete troverai migliaia di foto di questi adorabili cervi, sarà un’esperienza incredibilmente speciale.

Non crederai ai tuoi occhi. Non lasciamo Nara senza prima aver visitato i suoi monumenti storici, Patrimonio UNESCO; il Tempio Todaiji, con la gigantesca statua in bronzo del Buddha, il Santuario Kasuga famoso per le sue lanterne in pietra, il Palazzo Heijō e gli altri templi. Si riesce tutto a visitare in un giorno (a fine giornata sarai esausto ma si può fare), autonomamente o affidandosi ad un tour guidato.

Trasferimento a Kyoto

A fine giornata, è il momento di riprendere il treno, stavolta direzione Kyoto. Dalla stazione di Nara parte il Miyakoji Kaisoku Express, un treno espresso che in soli 45 minuti ci porta dritti alla stazione JR di Kyoto (ottima soluzione per chi viaggia con un JR Pass).

Giorni 6-7: Kyoto

Eccoci nell’antica capitale del Giappone, la città del Protocollo e dei mille Templi. Pernotteremo a Kyoto 4 notti ma avremo solo 48 ore per visitarla al meglio; il giorno successivo c’è in programma un’escursione fuori porta.

Templi, quartiere delle Geishe e tour al Monte Inami

Kyoto è piuttosto grande e c’è un mucchio di cose incredibili da vedere ma 2 giorni sono un giusto compromesso per riuscire a visitare almeno i luoghi di interesse maggiore. Ci aiuterà il fatto che camminare in città è davvero piacevole e che possiamo spostarci a piedi tra diverse attrazioni inserite nel nostro itinerario.

Non possiamo saltare una tappa al Tempio Ryoan-ji, con l’iconico giardino secco che rende questo luogo conosciutissimo in tutto il mondo. Da vedere a tutti i costi Gion, il quartiere delle Geishe ed è da folli non fermarsi ad assaggiare il sashimi al Nishiki Market, a mezz’oretta dalla stazione di Kyoto. In due giorni si ha anche il tempo di un’escursione al Monte Inami con visita al magico santuario shintoista di Fushimi Inari.

Giorno 8: Day Trip a Hiroshima e Miyajima

L’ottavo giorno del nostro viaggio in Giappone è tra i più ricchi di storia e cultura del Sol Levante e, allo stesso tempo, tra i più caratteristici. La visita a Hiroshima, la città devastata dall’Atomica, sarà un ricordo indelebile della vacanza così come la tappa all’isola di Miyajima con il famoso Santuario Shintoista di Itsukushima e il suo tori galleggiante.

  • In questa giornata massimizzeremo l'uso del JR Pass. Partendo dalla stazione di Kyoto, prendiamo lo Shinkansen Hikari direzione Shin Osaka e una volta lì, cambiamo con lo Shinkansen Sakura che ci porterà dritti fino ad Hiroshima. Durata del viaggio, 2 ore circa.

Hiroshima Peace Memorial Park: sui luoghi della memoria

Appena arrivati, rechiamoci subito sul luogo più importante della città, l’Hiroshima Peace Memorial Park che ospita i memoriali del bombardamento atomico del 1945.

In ogni area del parco c’è un’attrazione commemorativa, tra cui il Museo della Memoria della Pace, il Cenotafio per le vittime, il Monumento per la pace dei bambini e il Memoriale della Pace di Hiroshima o Cupola della Bomba Atomica (Genbaku Dome).

Si tratta un edificio rimasto miracolosamente in piedi dopo l’attacco nucleare e le sue rovine sono lasciate lì come simbolo di memoria.

Se resta un po’ di tempo, facciamo un giro nel Shukkei-en Garden - non lontano dalla stazione - e al museo di arte contemporanea. Terminata la visita ad Hiroshima, è il momento di spostarci a Miyajima.

Santuario di Itsukushima-jinja a Miyajima e il torii galleggiante

Con il nostro fedele amico JR Pass andiamo alla stazione dei treni e saliamo sul JR Sanyo Line che ci porta alla stazione Miyajimaguchi (ci impiegheremo poco meno di 30 minuti e i treni partono ogni 25 minuti). Una volta arrivati, c’è da fare una passeggiata dalla stazione fino al molo dei traghetti; roba di un paio di minuti a piedi e il percorso è ben segnalato per i visitatori. Prendiamo il battello JR Miyajima e in 10 minuti siamo sull'isola.

hiroshima giappone

Attrazione top è il Santuario di Itsukushima-jinja con il torii galleggiante in legno di canfora.

Nei giorni di alta marea, il torii è raggiungibile solo in barca mentre con la bassa marea si arriva a piedi (per farti un esempio, funziona un po’ come per il Monastero di Mont Saint – Michel in Normandia).

Se la maggior parte delle persone si ferma giusto il tempo di visitare il Santuario, noi restiamo un po’ in più per una capatina al Parco di Momiji-dani-koen e per un giretto in funivia che, in 15 minuti, ci porta dal villaggio fino alla cima del Monte Misen; scattiamo qualche foto, diamo un’occhiata ai templi nei dintorni e poi torniamo giù per riprendere il battello e ripartire alla volta di Kyoto seguendo lo stesso tragitto dell’andata.

  • Dato che per arrivare a Miyajima da Kyoto si passa per Hiroshima, puoi decidere tranquillamente se vedere prima l’una o l’altra. Una cosa utile che puoi fare quando programmi la giornata è controllare il ciclo delle maree, in modo tale da stabilire se visitare il tempio con l'alta o con la bassa marea: nella stesso giorno potresti anche vederle entrambe. Spettacolare il panorama di sera, quando sia il tempio che il torii vengono illuminati.

Giorno 9 - Trasferimento a Takayama e visita al villaggio

Di buon mattino rechiamoci alla stazione di Kyoto. Per oggi è previsto il viaggio in treno fino a Takayama (con cambio a Nagoya) e una piccola visita pomeridiana al villaggio: caricheremo le batterie in vista della gita fuori porta di domani alle cascate!

Dalla stazione di Kyoto dobbiamo prendere lo Shinkansen sulla JR Tokaido Line per Nagoya e poi cambiare a Nagoya con un treno espresso, Hida Wide View Express, che in 2 ore e mezzo ci porta a Takayama. Durata totale del viaggio, 3 ore e mezzo circa.

Situato nella prefettura di Gifu, Takayama è un classico villaggio giapponese, di quelli autentici e tradizionali: tutte le cose più belle da vedere sono a poca distanza tra loro e si gira facile a piedi. Una passeggiatina nel centro storico, una veloce tappa al Takayama Jinya, ex ufficio del governo locale e ora museo, e infine una capatina al piccolo santuario di legno di Sakurayama Hachimangu. Per la cena, ci fermiamo a mangiare in un localino tradizionali del centro: ordiniamo le specialità di Takayama, ovvero carne di manzo o il pescato del giorno.

Giorno 10 - Takayama - Day trip alle 48 cascate di Utsue e Hida Furukawa

Siamo giunti a 2/3 dell’avventura nipponica e oggi nel nostro programma di viaggio c’è una spettacolare escursione nei dintorni di Takayama: una sessione di trekking alle 48 cascate di Utsue.

  • Raggiungiamo la stazione di Takayama e da lì prendiamo il diretto (linea JR Takayama) fino alla stazione di Hida Furukawa. Meno di 20 minuti di viaggio, la tratta è inclusa nel JR PASS. Le cascate, di varie dimensioni e colori cangianti, si trovano all’interno di un parco naturale. Questo gioiello green è a breve distanza dalla stazione di Hida e si arriva tramite un servizio navetta gratuita che parte dalla stazione e ti lascia all'inizio del percorso.

Trekking alle 48 cascate

La caratteristica delle cascate dell'Utsue Shijuhachi è che non hanno mai lo stesso aspetto perché l’ambiente circostante cambia nei diversi periodi dell’anno. Il percorso di trekking prevede una passeggiata di circa 1 km tra le cascate. Per completarlo tutto ci si mette almeno un’oretta, è fattibile anche per i meno esperti e siamo agevolati dal fatto che i sentieri sono pavimentati in pietra per aiutare i visitatori. Macchina fotografica carica, il panorama è Serie A!

Sui luoghi di “Your Name”

Terminata la visita al parco, prima di fare ritorno a Takayama possiamo approfittarne per un giretto veloce nel centro di Furukawa. La sua stazione è praticamente un luogo sacro per gli amanti di "Your Name", il film di animazione giapponese di Makoto Shinkai. 

Considera che a Furukawa ci sono dei veri e propri tour a tema "Your Name" che ti portano in giro sulle location citate nell'anime (si assaggia anche il famoso Suchikamizake, il sake masticato), e molti appassionati del genere partono da Takayama appositamente per visitare questo tradizionale paesino giapponese.

Giorni 11- 12 - Trasferimento a Tokyo, Shibuya e Scramble Crossing

È il momento di fare ritorno nella capitale. Sarà un viaggio lungo – circa 5 ore compreso un cambio a Toyama – quindi facciamo il carico di energie prima di recarci alla stazione di Takayama.

In treno verso Tokyo

Non c’è un diretto che percorre la tratta Takayama – Tokyo. Dovremo prendere un treno espresso JR Hida fino a Toyama, da lì cambiare con il JR Hokuriku Shinkansen direzione Tokyo. Entrambe le tratte sono coperta dal JR PASS quindi non c’è la scomodità di fare biglietti a parte.

shinkansen treno veloce giappone

Considerato il cambio a Toyama, il viaggio dura più o meno 5 ore. Saremo un po’ stanchi, per cui la sera vale la pena restare in zona Tokyo Station per cenare o, se avanza tempo, magari visitare qualcosa che abbiamo saltato nei primi giorni di vacanza.

Da questo momento in poi, resteremo a Tokyo fino alla fine del viaggio, eccezion fatta per una gita fuori porta con partenza dalla capitale. Nei primi giorni abbiamo visitato il cuore della città spingendoci fino a Nord, oggi andiamo alla scoperta della zona Ovest, la parte più vibrante della città, viva 24 ore su 24.

Shibuya e il mitico Scramble Crossing

Icona della quotidianità e della frenesia giapponese è Shibuya col suo celebre Scramble Crossing, l’incrocio con le strisce pedonali più attraversate al mondo.

Tokyo Shibuya Giappone

È in questo quartiere che troviamo negozi di alta moda (nei pressi di Shibuya c’è il boulevard Omotesando, una sorta di Champs Elysees giapponesi con atelier e boutique di marchi internazionali) e ristoranti di cucina stellata – assaggeremo il miglior sushi di tutta la città.

Come nelle più belle contraddizioni, nel mezzo di tanto progresso trova posto anche il più grande santuario di Tokyo, il Santuario Meiji-jingu, situato proprio a Shibuya.

Serata a Shinjuku

L’altro quartiere da visitare è Shinjuku, una città nella città; grattacieli enormi, vie dello shopping e una serie di locali frequentatissimi fino a tarda notte in cui chiudere in bellezza la giornata.

Giorno 13 - Day trip a Kamakura e alternative

Ancora una gita fuori porta nel terzultimo giorno della nostra avventura giapponese. Il nostro programma di viaggio oggi prevede una gita nella bella Kamakura, uno dei classici day-trip con partenza da Tokyo (ci sposteremo una 60ina di km a sud della capitale per assaporare un angolo di Giappone antico).

  • Con zaino e JR Pass a portata di mano, andiamo alla stazione di Tokyo e prendiamo la JR Yokosuka Line; in poco meno di un’ora la linea ci porta direttamente alla stazione JR Kamakura. Fermiamoci a Kita-Kamakura e iniziamo la nostra esplorazione.

In giro tra i templi e al Santuario Tsurugaoka Hachimangu

A pochi minuti a piedi da Kita Kamakura troviamo il tempio di Engakuji, che ospita una statua del Buddha Shaka ed è circondata da immense foreste di cedri. Restiamo un po’ lì, poi spostiamoci verso i templi di Tokeiji  e Jochiji; il primo ci stupirà con i suoi giardini in fiore, nel secondo invece vediamo prima le tre statue in legno dei Buddha del passato, del presente e del futuro e poi saliamo fino al campanile. Immancabile poi una visita al Tsurugaoka Hachimangu, il Santuario più importante di Kamakura. Ci arriviamo dalla stazione JR attraversando un sentiero circondato da ciliegi fino a raggiungere un pontile che ci porta direttamente al Santuario.

Il Grande Buddha e il Bamboo Temple

Dopo la fase di riscaldamento, siamo pronti per le due attrazioni top di Kamakura: iniziamo dalla visita al Grande Buddha, conservato nel tempio Kōtoku-in. Con i suoi 13 metri, l’imponente statua di Buddha Amida è una delle opere più famose del Giappone ed è seconda per dimensioni solo a quello di Nara. Per andarci basta prendere un bus dal Gate 6 della stazione JR.

L'altra esperienza spettacolare è immergersi nell'atmosfera del Tempio Hokokuji, conosciuto anche come Bamboo Temple. Sulle prime non ci sembrerà nulla di particolare ma questo luogo nasconde un segreto; alle spalle del cancello c'è una meravigliosa foresta di bamboo che ospita una pittoresca casetta del tè (ottimo il tè verde, provalo assolutamente). Questa attrazione è un po' fuori mano rispetto alle altre (partendo dalla stazione JR di Kamakura, prendi l'autobus al terminal 5 per Jomyoji e da lì circa 2 minuti a piedi) ma merita una capatina a ogni costo!

Prima di fare ritorno a Tokyo, potremmo concederci un’oretta di shopping a Komachi Street, nel centro di Kamakura, ricca di negozietti di souvenir e ristorantini dover fermarci a mangiare dopo la visita ai templi.

  • Kamakura è una delle più classiche escursioni giornaliere con partenza da Tokyo, anche per la sua distanza non eccessiva dalla capitale. Come alternativa, ti suggerisco altre due mete interessanti e fattibili in 24 ore.

ALTERNATIVA 1: Prima opzione è Nikko, storica località giapponese; da Tokyo prendi il JR Tohoku Shinkansen fino alla Stazione di Utsunomiya, da lì cambia con JR Nikko Line (se riesci a beccare subito la coincidenza, in meno di 2 ore dovresti essere a destinazione). Ogni anno Nikko ospita centinaia di migliaia di turisti: la ragione principale sono il Nikko National Park, i famosi Santuari - tra cui quello di Toshogu, Patrimonio UNESCO e uno dei più importanti di tutto il Sol Levante - e Okunnikko, un'area raggiungibile in bus dalla stazione con le famose cascate di Kegon.

  • Caratteristico il ponte Shinkyo, nel cuore di Nikko; c'è una piccola tariffa per salirci quindi ti consiglio di vederlo solo da lontano.

ALTERNATIVA 2: Seconda opzione è Hakone, una gemma nascosta tra sorgenti termali e che offre splendide viste, tra cui quella sul Monte Fuji. Prendi lo Shinkansen dalla stazione di Tokyo fino alla Stazione di Odawara (35 minuti circa, tratta inclusa nel JR PASS); da lì, sali sul treno Hakone Tozan Railway o prendi l'Hakone Tozan Bus e fermati ad Hakone-Itabashi, la tua destinazione finale.

lake ashi monte fuji giappone

Prima tappa è il Lago Ashi, uno dei migliori punti con vista sul Monte Fuji. Hakone è una destinazione consigliata soprattutto in estate, quando il Fuji è visibile con più facilità. 

Altre esperienze da fare?

Sali sulla funivia Hakone Ropeway per guardarti il panorama dall'alto, se sei temerario vai a visitare la Valle di Owakudani - una valle vulcanica attiva conosciuta come Valle dell'Inferno -, fai una toccata e fuga allo storico castello di Odawara e infine rilassati in un centro termale (se posso suggerirtene uno, su tutti lo Yunessun Spa Resort con vasche aromatizzate con caffè, vino rosso e sakè).

Giorno 14 - Tokyo: Quartiere Asakusa e Tokyo Sky Tree

Siamo agli sgoccioli della nostra avventura giapponese, ci resta solo un altro giorno da vivere a pieno nella capitale. All’appello manca la zona orientale di Tokyo, anche questa con molte attrazioni da vedere.

Inoltriamoci nel quartiere Asakusa per un salto nelle tradizioni autentiche giapponesi. Merita una visita l’antico tempio Buddista di Senso-ji, con la sua pagoda a cinque piani.

Tokyo Skytree ciliegi ph.hans johnson

In questo quartiere il tempo è come se si fosse fermato, eccezion fatta per il futuristico Tokyo Sky Tree, l’edificio più alto di Tokyo: saliamo sulla piattaforma di osservazione panoramica, non possiamo non inserirlo nella lista di cose da visitare in Giappone.

Se ci resta ancora un po’ di tempo, prima di ritornare in hotel possiamo fare un giro nel Ryokugo che, a proposito di tradizioni, ospita l’arena RyogokuKokugikan; siamo nel luogo sacro del Sumo, lo sport nazionale del Sol Levante.

Giorno 15: Sayōnara Giappone!

Dopo 15 giorni intensi in Giappone è arrivato il momento dei saluti. Come per l’andata, prendiamo il JR Narita Express che in un’oretta ci porta dalla stazione centrale all’Aeroporto… Sayonara Nihon!

nikko tempio tosho gu

Nei giorni di permanenza a Tokyo ho cercato di accorpare al meglio le principali attrazioni, ma puoi gestirtele come preferisci magari prendendo spunto da questo itinerario di 5 giorni.

Se viaggi con i bambini, ad esempio, puoi trascorrere uno dei giorni previsti nella capitale in un parco divertimenti della città come il Sanrio Puroland o il Tokyo Disneyland.

Oppure, se vuoi abbassare i ritmi serrati e goderti qualche ora di relax, potresti sacrificare 24 ore in città per un’escursione ad Hakone (cittadina sul lago di Ashi con strutture termali e vista sul Monte Fuji). O ancora, se ti piacciono i Day Trip, puoi sfruttare una giornata per andare a Nikko, località storica giapponese a circa 2 ore da Tokyo.

  • Ho costruito questo itinerario per aiutarti a visitare il Giappone autonomamente ma, se preferisci viaggiare in comodità, hai ampia scelta di tour guidati ed escursioni private prenotabili online. L’itinerario non è vincolante e puoi modificarlo a tuo piacimento.

Come hai notato, è fondamentale sfruttare i vantaggi di una card trasporti per spostarsi in Giappone e il JR PASS, che comprende tutte le tratte che abbiamo percorso in questo itinerario di due settimane, fa proprio al caso nostro!

4
Quanto ti è stata utile questa guida?
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653