Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
15

Una giornata agli Scavi di Pompei: Come organizzare la visita

Vuoi visitare gli Scavi di Pompei? Prenota ora e sarà tutto più semplice! Vuoi visitare gli Scavi di Pompei? Prenota ora e sarà tutto più semplice! da 19€ Scegli la tua esperienza

Ci sarai stato da bambino in gita scolastica o hai programmato una visita da anni senza mai andarci. Bene, mi sa che è arrivato il momento di fare il biglietto per gli Scavi di Pompei e vedere per bene questo luogo impressionante e unico al mondo.

Boom di turisti negli ultimi mesi e traguardo record di secondo sito archeologico più visitato d’Italia, appena dopo il Colosseo: un museo storico a cielo aperto che richiama quantità spropositate di visitatori italiani e stranieri ogni anno.

Abbiamo raccolto alcuni consigli e dritte utili per aiutarti ad organizzare la visita e preparare al meglio una giornata agli Scavi di Pompei.

Scavi di Pompei: Cosa vedere?

Chiariamo innanzitutto che visitare gli Scavi di Pompei non significa solo girare tra ruderi e pietre sparse qua e la. Passeggiare tra le vie della città che fu ed entrare nelle Domus ancora integre è semplicemente impagabile. Devi assolutamente vedere il foro, il teatro grande, la Domus di Sirico, la casa del fauno, i mercati e le terme ma a detta di molti visitatori la chicca è sicuramente la Villa dei Misteri, con affreschi intatti e colorati.

  • La Villa dei Misteri è un po’ più distante dal centro della Pompei Antica ma vale la pena allungarsi anche a piedi. Se entri al parco archeologico dal lato della stazione (fermata “Pompei Scavi”), la villa la trovi sulla sinistra rispetto all’ingresso.
  • Le case da visitare non sono tutte sempre aperte, con orari alternati tra mattina e pomeriggio. Informati per tempo agli INFO POINT che trovi all’interno del sito.

Se prima di partire vuoi già immedesimarti nell’atmosfera, ti consiglio vivamente la lettura di "I tre giorni di Pompei" di Alberto Angela per comprendere al meglio il tutto.

Prima regola: Vietato girare a zonzo!

Fatta una panoramica veloce, inutile celebrare la bellezza del sito archeologico: troppo scontato, procediamo già con i consigli.

Prima dritta FONDAMENTALE, un suggerimento che si legge quasi nel 100% dei commenti di chi ci è già stato: non andare allo sbaraglio agli Scavi, non girare a vuoto ma affidati ad una guida turistica o segui uno degli itinerari proposti sulle mappe.

Biglietti e Tour con guida turistica: Le varie soluzioni

Anche se non sei un grande fan delle visite guidate, il tour con la guida turistica è assolutamente necessario e te lo consigliamo data la dimensione del sito e il numero di cose da vedere. Fidati, rischieresti di girare a vuoto un’intera giornata senza capirci nulla.

Le guide turistiche sono simpatiche e competenti e spiegano tutto nei minimi particolari ma senza annoiare: ti garantiamo che i loro racconti danno un senso completamente diverso alla visita e ti svoltano la giornata. Per prenotare un tour hai due opzioni:

Online trovi diversi tipi di tour, scegli in base alle cose che preferisci vedere rispetto ad altre e al numero di ore che vuoi trascorrere nel sito. Noi te ne consigliamo alcuni con guida italiana, due più classici e due mega alternativi:

  • Tour tra le attrazioni principali e le case aperte da poco, che dura circa 5 ore.
  • Visita guidata di 2 ore con biglietti salta la fila, perfetto se hai solo una mattina a disposizione.
  • Per un’esperienza veramente particolare, prendi in considerazione il Pompei 3D: Tour con occhiali a realtà virtuale.
  • Se hai già visto gli Scavi in passato, puoi optare per un itinerario diverso e multisensoriale con degustazioni di antichi vini romani.

Mappe, App e audioguide

Se decidi di prenotarti per il tour quando arrivi agli Scavi, devi sapere che può esserci un piccolo inconveniente: a volte capita che, per mancanza di un numero adeguato di adesioni, la guida non riesce a formare il gruppo per far partire un tour in italiano. A quel punto l’alternativa è la visita fai da te: come detto sopra, NON girare a vuoto ma segui uno dei percorsi che trovi sulle guide cartacee all’ingresso oppure scaricati sullo smartphone l’app degli Scavi.  Entrambe sono molto chiare e contengono informazioni sufficienti per una visita autonoma.

  • Dopo aver fatto i biglietti, per 7/8€ puoi noleggiare anche l’audioguida che ti dà una spiegazione esauriente dei vari edifici che stai visitando.

Quanto dura la visita agli Scavi?

Gli itinerari vanno da quelli di 2 ore a quelli di 7 ore. Come sempre la durata dipende da quanto tempo vuoi dedicare alla visita ma stando alle recensioni degli utenti per vedere almeno le cose più importanti degli Scavi di Pompei ci vogliono almeno 4 ore abbondanti.

  • Una chicca per gli appassionati. Se alloggi nella zona di Napoli e dintorni, puoi integrare la visita nei giorni successivi con una tappa al Museo Archeologico Nazionale dove sono conservati mosaici, affreschi e suppellettili originali.

Info utili: Orari, abbigliamento e punti ristoro

Se ti presenti davanti alle biglietterie all'apertura (8:30/ 9:00) di solito non trovi fila ed hai più tempo a disposizione per vederti il sito con meno gente. Verso ora di pranzo, il parco archeologico è generalmente frequentatissimo pur essendo gigantesco. Se invece vuoi muoverti con più calma, puoi evitarti la fila prendendo su internet il biglietto a ingresso rapido.

  • Salvo nuove disposizioni del parco archeologico, l’ingresso agli Scavi di Pompei è gratis la prima domenica del mese.

All'interno del sito c'è solo un bar/ristorante dove acquistare cibo e bevande. La coda è lunga e a detta dei visitatori i prezzi sono da attrazione turistica, perciò ti consiglio di portare pranzo a sacco e una bottiglia d’acqua. Puoi riempire ogni volta la bottiglietta nelle tante fontane posizionate lungo il percorso quindi ne basta una a persona.

Capitolo abbigliamento. Se hai scelto il percorso completo di 7 ore fattelo con calma e rinfrescati alle fontane. C’è da tanto da camminare, arriverai stanco a fine giornata ma la fatica è sopportabile. Indossa abiti leggeri, scarpe comode e in estate porta cappellino, salviette umidificate e crema solare (ricordati l’ombrello se ci vai in autunno/inverno).

Qualche indicazione utile:

  • Porta tutto in uno zainetto o borsetta piccoli. È vietato introdurre nel sito borse, zaini, bagagli e custodie di dimensioni superiori a 30x30x15 cm.
  • Ricordati che è vietato fumare all’interno del Parco Archeologico. Per una sigaretta a volo, le aree fumatori sono solo vicino ai bagni e nei pressi della Casina dell’Aquila.

Pompei con i bambini: Sconsigliato il passeggino

Primo vantaggio per chi viaggia con la famiglia: l’ingresso agli Scavi di Pompei è gratis per gli under 18. Nota negativa è che con passeggino a seguito la visita risulta difficoltosa: meglio optare per uno zaino da montagna o marsupi vari.

Quando si viaggia con i bambini il rischio è che in una giornata così lunga e faticosa i piccoli possono annoiarsi. Il nostro consiglio? Prenota un tour guidato adatto alle famiglie, online ne trovi tanti (anche in italiano) che utilizzano mappe e puzzle interattivi durante il percorso per coinvolgere i ragazzi.

Pompei e dintorni: Ercolano, Vesuvio e la Costiera Amalfitana

Generalmente ti consiglierei di dedicare tutta la giornata alla visita degli Scavi ma se parti da zone vicine come Roma o Napoli puoi abbinarla ad un’altra esperienza. Tra le più belle ti segnalo le “Passeggiate Notturne dei Siti Vesuviani” che comprendono oltre Pompei anche Oplonti e Boscoreale o la salita in cima al Vesuvio con affacciata nel cratere del vulcano. In una bella giornata di sole ti suggerisco di  unire la visita agli Scavi ad un giro in Costiera Amalfitana con breve sosta nei centri di Amalfi e Positano.

15
Quanto ti è stata utile questa guida?
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653