Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
43

Cosa vedere a Kyoto, l’antica capitale del Giappone

Scopri i migliori Tour e Attività per visitare le attrazioni di Kyoto Scopri i migliori Tour e Attività per visitare le attrazioni di Kyoto da 6€ Scegli la tua esperienza

Kyoto è stata la capitale del Giappone per oltre un millennio, dal 794 fino al 1868. È la seconda città per importanza del Paese, settima per popolazione e prima per numero di templi e santuari. Se ne contano circa 1.400, tra l’area urbana e l’omonima prefettura, di cui 17 dichiarati patrimonio dell’UNESCO.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

La “città dei mille templi”, come è stata soprannominata, è anche una delle poche città a non avere subito danni durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Per questo motivo, e non solo, i monumenti e le attrazioni da ammirare nella metropoli sono veramente tanti. In questa guida proveremo a raccontare i migliori.

Cosa vedere a Kyoto: Un viaggio nel Giappone dei sogni

Kyoto 6

Se hai voglia di scoprire le radici della cultura giapponese, allora hai trovato la città giusta. Kyoto, letteralmente “città capitale”, va inserita in ogni viaggio nel Sol Levante che si rispetti, magari come seconda tappa, subito dopo la capitale, quella attuale.

A Tokyo avrai fatto il pieno di pop, tecnologia, moda, subculture, efficienza, stravaganza. Basta cambiare di posto la K e la T ed ecco che il Giappone diventa storia, spiritualità e tradizione.

Non che a Tokyo siano scomparse queste componenti, per carità, ma a Kyoto te ne accorgi fin da subito. È una città più lenta e meno frenetica, comunque turistica, che nasconde in ogni angolo, in ogni quartiere, quella puntina di magia, difficile da trovare altrove.

  • Va da sé che anche Kyoto è una metropoli, nel senso stretto del termine. Tra i templi, le pagode, i santuari, le foreste di bambù, i giardini zen, le case basse in legno, si estendono enormi zone ataviche e fredde, piene di palazzoni ma prive di alcunché di storico e spirituale.

Per non perdersi, allora, ecco di seguito cosa devi assolutamente vedere in un viaggio a Kyoto:

Monumenti e attrazioni del centro città

Ecco i principali luoghi di interesse, attrazioni e monumenti da vedere in centro a Kyoto:

Kyoto Gosho

Al secolo Palazzo Imperiale, è la vecchia residenza dell’Imperatore, vacante sin dal 1868, data in cui il trono giapponese fu trasferito a Tokyo, con conseguente passaggio di consegna tra una capitale e l’altra.

Il palazzo incarna gli stili dei diversi periodi storici che hanno segnato la città.

È ancora oggi visitabile, tramite tour gratuiti condotti però nella sola lingua giapponese. Vale comunque partecipare per poter ammirare i Giardini Imperiali (Sento Gosho), un vero e proprio affresco della natura. L’ex residenza imperiale è circondata dal Kyoto Gyoen, la risposta giapponese al Central Park di New York.

  • L’enorme parco pubblico è ideale per passare qualche ora all’insegna del relax, tra jogging, passeggiate, pic-nic e una foto sotto i ciliegi.

Nijo Castle

Kyoto 3

Questo stravagante castello fa da contraltare allo stile minimalista del vicino Palazzo Imperiale. L’edificio, storica residenza shogun ai tempi del periodo Edo, è ancora oggi circondato dalle grandi mura difensive dell’epoca e da due profondi fossati.

  • Per accedervi, occorre attraversare il pontile e varcare il suggestivo portone, famoso per gli inserti decorativi in legno e i pannelli dorati.

Molto pregevoli anche gli interni, dipinti e arredati in maniera tradizionale ma elegante. Il pavimento “a usignolo” del chiostro è però la vera attrazione dell’intero complesso: una sorta di antifurto all’antica, assolutamente da testare.

PRENOTA UN TOUR AL NIJO CASTLE E AL PALAZZO IMPERIALE DI KYOTO

Kyoto Tower e Stazione Centrale

Kyoto 1

In una città caratterizzata da templi e santuari, un’installazione così moderna sembra quasi stonare. La torre è in realtà divenuta un marchio distintivo della città. Eretta nel 1964, in occasione delle Olimpiadi di Tokyo, la struttura, che è anche la più alta costruzione della città, ospita un una bella piattaforma panoramica da cui godere di un’interessante vista a 360 gradi della città.

Poco lontano dalla Tower sorge la Kyoto Station, un vero e proprio capolavoro architettonico, oltre che il più importante hub ferroviario della città.

ACQUISTA I BIGLIETTI E SALI SULLA KYOTO TOWER

Kyoto National Museum

Se è vero che Kyoto è la capitale culturale giapponese, allora non si può fare a meno di visitare questo splendido museo. La sua collezione permanente presenta un’ampia varietà di reperti archeologici, sculture, ceramiche, dipinti, abiti tradizionali e documenti calligrafici. Il museo ospita anche diverse mostre speciali nella parte più storica del complesso, costruita nel 1895, in piena epoca Meji.

Pontocho e Gion

piatti tipici giapponesi

Separati dal fiume Kamogawa, questi due quartieri rappresentano delle vere e proprie attrazioni a cielo aperto.

Pontocho è la mecca del cibo tradizionale giapponese. Si spazia dagli economici yakitori ai ristoranti più esclusivi e costosi.

Da provare, durante le stagioni estiva e primaverile, il kawayuka, la cena galleggiante a bordo fiume su apposite piattaforme temporanee messe a disposizione dai ristoratori del luogo.

Gion è invece il quartiere delle casette in legno e della geisha (o geika per dirla alla kyotese). Un quartiere rimasto al secolo scorso (non fosse per l’inevitabile flusso turistico che lo investe ogni giorno) in cui non è difficile perdersi tra le strette vie, le tipiche botteghe-abitazioni giapponesi (anche dette machiya) e le ochaya, sale da tè con intrattenimento geisha.

SCOPRI I MIGLIORI TOUR GUIDATI DA FARE A GION

Nishiki Market

Anche noto con il nome di “Cucina di Kyoto”, questo mercato coperto ha una storia più che secolare, con il primo stand aperto addirittura nel 1310. Tra le strette vie del mercato si contano oggi più di cento tra banconi e piccoli ristorantini. La tappa ideale per assaggiare i migliori prodotti freschi della città tra cui l’immancabile sushi.

ASSAGGIA LE PRELIBATEZZE DEL NISHIKI MARKET


I templi e i santuari di Kyoto da non perdere

Ecco invece una lista dei principali santuari e templi da non mancare in una visita a Kyoto:

Fushimi Inari Shrin

Kyoto 18

È il santuario shintoista più importante e scenografico di Kyoto, dedicato al Dio shinto del riso, Inari. Il sito, situato su una collina a sud del centro città, è noto ai più per la migliaia di torii (i tipici portali di colore vermiglio) che si dipanano dietro l’edificio principale.

È questa la vera attrazione del santuario. La fuga dei portali sembra infinita, quasi ipnotica, e conduce alla cima del Monte Inari, posto a 233 metri di altezza, in uno splendido sentiero adombrato dalla fitta foresta di alberi e bambù che colora la montagna.

  • In zona è possibile assaggiare anche il miglior sakè della città: bere per credere in una delle distillerie presenti nei pressi della stazione Inari.

REGALATI UN TOUR DI FUSHIMI INARI CON ASSAGGIO DI SAKÈ

Tempio di Kiyomizu-dera

Patrimonio dell’UNESCO sin dal 1994, questo affascinante tempio buddista domina la città dall’alto delle colline orientali del quartiere Higashiyama.

  • Il suo caratteristico terrazzo in legno offre una vista senza pari sulla città, specie al tramonto.

Fondato nel 780, l’edificio è circondato da una foresta di aceri e di ciliegi, apprezzabili soprattutto a primavera. Ai piedi del tempio, obbligatorio attingere dalla fonte sacra di Otowa, le cui acque, si dice, siano foriere di longevità, successo e fortuna in amore. Chi fosse alla ricerca dell’anima gemella, può invece far una capatina al piccolo santuario dedicato a Jishu, il Dio Eros dei giapponesi. Tutto il quartiere di Higashiyama, zona est di Kyoto, è in generale un quartiere dal sapore antico, in cui fare il pieno di tradizione e cultura.

VISITA IL TEMPIO DI KIYOMIZU-DERA

Il Kinkakuji - Il Padiglione d’oro

Kyoto 25

Immerso in un giardino zen di rara bellezza a nord di Kyoto, il Padiglione d’oro è un concentrato di storia, spiritualità e magnificenza. Facile farsi abbagliare dagli esterni, interamente ricoperti in foglie d’oro, ad esclusione del basamento.

L’edificio è stato in realtà ricostruito in seguito ad un incendio avvenuto nel 1950, ma ha comunque conservato lo splendore dei secoli passati.

Il tempio si compone di due piani, ognuno del quale richiama uno stile architetturale differente. A proposito di equilibrio zen, meritano una visita anche i vicini templi di Datokuji e Ryoanji. Quest’ultimo è celebre per il particolare giardino con le 15 pietre contemplative.

VISITA IL PADIGLIONE D'ORO KINKAKU-JI

Il Ginkakuji - Il Padiglione d’argento

Costruito sul modello del più “prezioso” Kinkakuji, il Padiglione d’argento è forse meno abbagliante, anche perché non è realmente coperto d’argento, ma rappresenta comunque una delle principali attrazioni di Kyoto. Il tempio è circondato da un fantastico giardino in cui regnano natura e armonia ed è la principale attrazione del cosiddetto “sentiero della filosofia”: un percorso lastricato ai lati di un antico canale costellato di splendidi templi e santuari.


Le meraviglie di Arashiyama

Tra le cose da vedere a Kyoto non può mancare Arashiyama, località di una bellezza indecifrabile, incastonata fra le montagne occidentali. La zona è un concentrato di foreste, siti religiosi e attrazioni naturali, particolarmente bella a primavera e in autunno, quando i boschi si colorano con il rosso delle foglie degli aceri.

Tante le attività che è possibile svolgere tra le foreste. Ad esempio, è possibile assistere alla tradizionale pesca col cormorano, praticata sul vicino fiume Hozu. Diversi i luoghi di interesse da ammirare, contemplare e fotografare. In particolare:

  • Il Ponte Togetsukyo, icona del quartiere e porta di accesso a tutte le meraviglie di Arahsyama. La zona a nord del ponte è anche nota con il nome di Sagano, quil’atmosfera diventa se vogliamo ancor più bucolica e assai meno turistica.
  • La Foresta di bambù, la parte più attrattiva della zona, ideale per piacevoli passeggiate o giri in bici.
  • I templi buddisti anche qui protagonisti. Ce ne sono di splendidi come il Gioji, il Nenbutsuji e il Tenryuji, dotato di un bellissimo giardino zen.
  • Il Monkey Park, casa dei simpatici macachi giapponesi.

PARTI PER UNA GIORNATA TRA LE MERAVIGLIE DI ARASHIYAMA


Hai intenzione di visitare Kyoto? Dai un'occhiata alle nostra guide "Cosa vedere a Kyoto in 2 giorni" e "Dove dormire a Kyoto: hotel, ryokan o shukubo?"

43
Quanto ti è stata utile questa guida?
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653