Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
4

Alla scoperta di Firenze: Tra Uffizi e Ponte Vecchio nella culla del Rinascimento

Scopri i migliori Tour e attività per visitare le meraviglie di Firenze Scopri i migliori Tour e attività per visitare le meraviglie di Firenze da 7€ scegli la tua esperienza
foto di Alessia Carbone per VIVI CITY

Culla dell'arte ma anche patria della moda, degli eventi mondani e della buona cucina. Firenze è senza dubbio tra le città più belle d’Italia e una delle mete più gettonate al mondo quando si parla di turismo culturale. Tra una visita agli Uffizi e una passeggiata sul Ponte Vecchio, scopriamo insieme cosa vedere a Firenze e i consigli pratici per godersi al meglio i capolavori di Botticelli, Michelangelo e Brunelleschi ottimizzando tempo e budget.

Galleria degli Uffizi: La perla d’arte nel mondo

Il simbolo di Firenze nel mondo. La Galleria degli Uffizi è un patrimonio italiano, uno scrigno fantastico da vedere e rivedere, un luogo che fa sentire fuori dal tempo e dal mondo. Michelangelo, Leonardo, Giotto e Botticelli; bastano questi nomi per spiegare la bellezza di questa galleria. La quantità di capolavori che contiene è impressionante e ricchissima e in ogni visita si scopre sempre qualcosa di nuovo.

Quando visitare la Galleria degli Uffizi

Un museo di tale bellezza è preso d’assalto da orde di turisti in ogni stagione, perciò preventivate sempre e comunque un minimo di coda. Il periodo migliore per trovare meno persone è sicuramente la bassa stagione, ovvero il periodo che va da Gennaio a Marzo e i mesi di Ottobre e Novembre. Se invece avete programmato di andare a Firenze in alta stagione, il consiglio spassionato è quello di prenotare online i biglietti.

Biglietti salta la fila per gli Uffizi

Galleria degli uffizi firenze vivicityCode estenuanti (a volte anche più di 3 ore in fila), stress e stanchezza, specie per chi viaggia con i bambini, non sono le premesse migliori per una visita in relax alla Galleria degli Uffizi. Una soluzione meno conveniente ma sicuramente più comoda è quella di acquistare i biglietti in anticipo online; è vero che il ticket ha un prezzo maggiorato (circa 4€ in più) e si fa lo stesso un po’ di coda per ritirarlo ed entrare, ma almeno sarete sicuri di non rimanere in fila tutto il giorno.

ACQUISTA I BIGLIETTI PER VISITARE LA GALLERIA DEGLI UFFIZI

Per ritirare i biglietti basterà presentarsi alla “Porta 3” della Galleria e mostrare la mail di conferma stampata o elettronica direttamente dal vostro smartphone.

La prenotazione consente di scegliere l’orario dell’ingresso al Museo e la possibilità di acquistare un ticket cumulativo che comprende, oltre alla Galleria degli Uffizi, anche la visita a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli.

Agli Uffizi in famiglia: sconti e accessibilità

L’Ingresso agli Uffizi è gratuito per minori di 18 anni, portatori di handicap, giornalisti e docenti di scuole pubbliche ed università. ingresso gratuito anche ogni prima domenica del mese.

  • Ingresso ridotto del 50% sul prezzo intero per ragazzi dai 18 ai 25 anni
  • La prenotazione online dei biglietti gratuiti o ridotti prevede comunque il pagamento del sovraprezzo di 4€ per il diritto d’accesso prioritario.

Nessun problema per chi viaggia con passeggini o in sedia a rotelle. Il personale del museo è attento ad ogni esigenza e per spostarsi tra un piano e l’altro è possibile utilizzare gli ascensori situati all’inizio ed alla fine del percorso.

La rampa di accesso per visitatori disabili è situata in via della Ninna.

  • Il guardaroba è gratuito ed è situato vicino all’ingresso.

Quanto dura la Visita agli Uffizi

La durata minima di una visita alla Galleria degli Uffizi è di almeno 2 ore. Se invece amate soffermarvi più approfonditamente nelle sale il giro può durare anche 3 ore e oltre.

  • Consigliata l’audioguida? Nì. Secondo molti visitatori, l’audioguida (non inclusa nel biglietto ma da acquistare a parte) è sicuramente utile ma per alcune opere fornisce spiegazioni poco esaustive e troppo sintetiche, specialmente nella seconda parte del percorso. Per una visita più strutturata, affidatevi ad un tour guidato.

Come arrivare alla Galleria degli Uffizi
La Galleria degli Uffizi si trova in Piazzale degli Uffizi, adiacente a Piazza della Signoria, distante circa 15 minuti a piedi dalla stazione di Santa Maria Novella.

Galleria dell’Accademia: tra i capolavori di Michelangelo

Subito dopo gli Uffizi, altra tappa obbligatoria per chi visita Firenze è la Galleria dell’Accademia, che ospita l’originale David di Michelangelo, una scultura perfetta considerata uno dei maggiori capolavori della storia dell’arte.

David di Michelangelo e non solo

Vedere il David di Michelangelo da vicino è un’esperienza che toglie il fiato e l’opera vale da sola il prezzo del biglietto. Eccellente e maestosa, ruba la scena all’interno della Galleria ma non è l’unica attrazione da non perdere durante la visita. Il Museo dell’Accademia è famoso anche per altre sculture di Michelangelo come i Prigionieri e il San Matteo o il modello in gesso originale del Ratto delle Sabine del Giambologna.

  • Se siete appassionati di musica, non perdete la sezione dedicata agli strumenti musicali con la collezione di oggetti provenienti dal Conservatorio Cherubini.

Biglietti per la Galleria dell’Accademia

La fila all’ingresso è una costante ma più scorrevole rispetto alla Galleria degli Uffizi. Per risparmiare tempo prendete i ticket con ingresso orario (la maggiorazione sul prezzo è di pochi euro) oppure affidatevi ad una visita guidata che garantisce l’accesso rapido.

PRENOTA L'INGRESSO PRIORITARIO PER LA GALLERIA DELL'ACCADEMIA

Nei mesi estivi l’apertura della Galleria è prevista fino alle 22. Se siete sprovvisti di biglietto andateci in prima serata, c’è pochissima gente e la prenotazione è pressocchè inutile.

Quanto dura la visita alla Galleria dell’Accademia

Se avete optato per una visita in autonomia calcolate un’oretta per la visita alla Galleria dell’Accademia. La durata dei tour guidati, invece, può variare da 50 minuti a 1 ora e mezza o più.

  • Il museo è accessibile al 100% a visitatori in sedia a rotelle o con difficoltà motorie.

Come arrivare alla Galleria dell’Accademia
La Galleria dell’Accademia si trova Via Ricasoli e dista circa 10 minuti a piedi dalla Stazione di Santa Maria Novella.

Palazzo Vecchio e la Torre Arnolfo

Uno dei simboli di Firenze nel mondo, il Palazzo Vecchio è maestoso ed imponente e domina la splendida Piazza della Signoria, con i capolavori scultorei della Loggia dei Lanzi.

La sua facciata è uno degli scorci più fotografati della città, una cartolina da Firenze.

Biglietti per il Palazzo Vecchio e salita alla Torre

Solitamente la fila per visitare al Palazzo Vecchio non è lunga ma se avete poco tempo vi conviene comunque munirvi del biglietto in anticipo.

Piazza della signoria firenze vivicity

Una buona opzione può essere l'acquisto del biglietto congiunto con gli Uffizi, per passare da Palazzo Vecchio agli Uffizi senza fare la coda. Oltre al ticket singolo per visitare il Palazzo Vecchio ci sono anche le opzioni che includono la salita alla Torre Arnolfo e il Camminamento di Ronda. Se scegliete il biglietto combinato che include entrambi i percorsi, la vista panoramica su Firenze è davvero emozionante!

PRENOTA IL TUO INGRESSO AL PALAZZO VECCHIO

  • La salita alla Torre è bello ma un po’ faticosa, con limitazioni per persone con difficoltà motorie, visitatori cardiopatici e minori di 6 anni.
  • Per l’accesso alla Torre c’è sempre molta coda e tutti tendono ad andarci alla fine della visita. Se ci andate di mattina, saliteci prima di visitare il Palazzo, troverete meno gente.

Quanto dura la visita al Palazzo Vecchio

Calcolate almeno un paio d’ore per vedere Palazzo Vecchio e Torre Arnolfo, a prescindere da se vi siete affidati ad un tour privato o avete scelto una visita autonoma.

  • Tra i tour guidati più belli c’è la visita al tramonto con cena o aperitivo facoltativi. Firenze a illuminata dall’alto è uno spettacolo assoluto!

Come arrivare al Palazzo Vecchio
Palazzo Vecchio si trova in Piazza della Signoria, a meno di 5 minuti a piedi dalla Galleria degli Uffizi e a un quarto d’ora di passeggiata da Santa Maria Novella.

Santa Maria del Fiore e Cupola del Brunelleschi

Un “must see” nella lista di cosa vedere a Firenze, una di quelle attrazioni da visitare senza sé e senza ma. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore, Duomo della città, è semplicemente strepitosa e lascia senza parole; in particolare la sua Cupola progettata dal Brunelleschi è uno spettacolo d’arte che fa invidia al mondo intero.

Biglietti per la Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Tenete a mente che la fila per accedere al Duomo di Firenze è interminabile e, anche se abbastanza scorrevole, sembra non finire mai a tutte le ore del giorno.

Cattedrale santa maria del fiore firenze vivicity

L’ingresso alla Basilica è gratuito ma per accedere agli altri monumenti (tra cui la Cupola) c’è da fare un biglietto a parte. Per evitare di restare un’intera mattinata sotto il sole (o anche peggio sotto la pioggia), vi suggeriamo di acquistare un unico biglietto che garantisce accesso immediato e comprende tutti i monumenti del Duomo (Museo delle opere della Cattedrale, Cupola, Battistero di San Giovanni, Campanile di Giotto e Cripta).

ACQUISTA I BIGLIETTI PER I MUSEI DEL DUOMO DI FIRENZE

  • Anche con l’accesso dalle corsie preferenziali c’è sempre da fare un po’ di fila, specie nei periodi di alta stagione.
  • Per accedere alla Cupola del Brunelleschi è obbligatorio prenotare l’orario della visita che non è modificabile.
  • Attenzione a vestirvi in maniera adeguata o vedrete negarvi l’accesso alla Basilica.

Salita sulla Cupola

La Cupola del Brunelleschi vale un viaggio a Firenze. L’ingresso per la Cupola è da Porta della Mandorla, sul lato Nord del Duomo, e la fila è davvero lunga ed estenuante (da qui il consiglio del biglietto orario da prenotare online). La salita a piedi di 463 gradini è un po’ impegnativa ma una volta in cima sarete soddisfatti dello sforzo fatto.

Arrivate 10/15 minuti prima dell’orario prestabilito e sarete tra i primi ad entrare.

Non essendoci ascensori per arrivare in cima, la salita è sconsigliata a persone claustrofobiche e con disabilità motorie. Visitatela all’imbrunire, semplicemente magia a Firenze.

Quanto dura la visita?

Molto dipende dalla fila all’ingresso ma preventivate almeno un paio d’ore considerando un tour completo tra Duomo con salita alla Cupola, campanile di Giotto e Battistero.

Come arrivare alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore
Piazza del Duomo si raggiunge facilmente a piedi in 10 minuti dalla Galleria degli Uffizi. Lo stesso si impiega se ci arrivate dalla Stazione.

Cosa fare a Firenze: In giro tra Ponte Vecchio e piazze della movida

Ponte vecchio firenze vivicityUna passeggiata a Firenze non può non includere il Ponte Vecchio, punto di collegamento tra le principali attrazioni della città e zona suggestiva in tutte le stagioni. Insieme al Duomo, il Ponte Vecchio è forse il luogo più caratteristico e vivo di Firenze, conosciuto nel mondo per le famose gioiellerie e i negozietti che ricoprono tutto il ponte.

Rifatevi gli occhi con le eleganti vetrine degli orafi che si affacciano lungo il ponte.

I tramonti ammirati dal Ponte Vecchio hanno una suggestione particolare; fermatevi a metà ponte per scattare foto alle vedute sull’Arno.

Le Basiliche di Firenze, un misto di arte e storia

Edifici storici a carattere religioso, le Basiliche di Firenze meritano una visita soprattutto se siete amanti dell’arte e avete in programma un weekend culturale nel capoluogo toscano.

A poca distanza dal Duomo trovate la Basilica di San Lorenzo, una delle più antiche chiese di Firenze, che contiene capolavori rinascimentali tra cui le tombe de’ Medici. L’accesso alla cripta è a pagamento.

  • Da non perdere la Sagrestia Vecchia, progettata dal Brunelleschi e decorata da Donatello.

Vi consigliamo di integrare la visita con un tour alle cappelle Medicee, che si trovano sul retro della Basilica, un edificio attiguo ma separato da San Lorenzo (per visitarle c’è bisogno di un biglietto a parte).

  • Rimarrete estasiati dalla bellezza della Sacrestia Nuova di Michelangelo, dotata di cupoletta coperta a scaglie.

Completate il vostro tour con una visita alla Basilica di Santa Croce e la Chiesa di Santa Maria Novella (ingresso a pagamento in entrambe le strutture).

Chiesa santa croce firenze vivicitySituata nell’omonima piazza, la Basilica di Santa Croce è la chiesa simbolo dell’Italia delle arti e della scienza e qui sono sepolti alcuni tra i più insigni personaggi della storia d’Italia: da Michelangelo a Macchiavelli, da Galileo a Rossini a Ugo Foscolo. La Chiesa di Santa Maria Novella si trova proprio di fronte all’omonima stazione ed è un luogo immerso nel silenzio e nella tranquillità, affascinante con i suoi portici e chiostri interni ed affreschi lungo tutte le pareti.

  • Da non perdere gli affreschi del Ghirlandaio nella Cappella Tornabuoni, i Crocifissi di Giotto e del Brunelleschi e la pittura del Masaccio della Santissima Trinità.

Aperitivo in centro e movida notturna

Se cercate qualche dritta per fermarvi a fare aperitivo o sorseggiare un drink, il centro storico e le piazze fiorentine offrono tantissime opzioni e sono classici ritrovi frequentati da giovani o meno giovani. Le zone che vanno per la maggiore sono l’Oltrarno e Piazza della Signoria, ma trovate localini, bar e cafè con gente e musica anche in Piazza Santa Croce, Piazza della Repubblica e Piazza Santo Spirito.

  • Cenetta a Firenze? In zona San Nicolò, sotto il forte Belvedere, trovate osterie, trattorie e ristorantini per tutte le tasche.

Visitare Firenze con i bambini

Cosa fare a Firenze con la famiglia? Tra giardini, parchi pubblici e musei c’è l’imbarazzo della scelta.

Piazza della repubblica firenze vivicityUno dei must di Firenze è la Fontana del Porcellino, in zona Mercato Nuovo, che attira turisti di tutte le età ed è amatissima da tutti i bambini. Si dice che toccare il naso del porcellino porti fortuna quindi, se siete superstiziosi, mettetevi in coda ed aspettate il vostro turno.

Altra destinazione speciale per i vostri ragazzi è il Piazzale Michelangelo, un’incantevole terrazza con vista su tutta Firenze. Ci potete arrivare a piedi con una bella passeggiata o in 10 minuti di autobus con partenza da Santa Maria Novella.

Andateci al tramonto o di sera, il piazzale è affollato ma siamo sicuri che scatterete la foto ricordo più bella della vostra vacanza fiorentina.

Portate i ragazzi con voi ai musei, non si annoieranno! Alla visita degli Uffizi potete abbinare un tour a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli, uno spasso per i bambini tra fontane, statue e grotte. Simpatica e istruttiva la salita sulla Cupola del Brunelleschi, i più piccoli si divertiranno a salire i gradini e poi godersi il panorama di Firenze dall’alto. Infine al Palazzo Vecchio c’è il Museo dei Ragazzi con laboratori interattivi e percorsi in cui giocare con l’immaginazione.

Cosa mangiare a Firenze

Non disdegnate l’opzione street food durante le vostre passeggiate in centro, in giro tra un museo ed un altro; dal panino col lampredotto alla classica schiacciata (salata) con sbriciolona, un perfetto spuntino in stile toscano che rappresenta una soluzione comoda, veloce e gustosa! Se invece siete i tipi da pranzo completo, accomodatevi a tavola e avrete l’imbarazzo della scelta: pappa al pomodoro, ribollita o la famosa bistecca.

  • Amanti dei dolci? Non si torna da Firenze senza aver provato la schiacciata alla fiorentina e i morbidi cantucci artigianali.

Dove dormire a Firenze

Le principali attrazioni di Firenze sono situate nel centro storico e a breve distanza tra loro; Piazza San Marco, Piazza Santa Croce, Ponte Vecchio o Piazza Santa Maria Novella sono luoghi frequentati tutto il giorno e quasi a tutte le ore, ragion per cui rappresentano ottime zone per alloggiare a Firenze.

  • Pro e contro? I costi sono più alti ma il lato positivo è che avete già tutto sotto mano.

Considerando che il centro storico è zona a traffico limitato, se arrivate a Firenze in auto allora vi conviene alloggiare fuori dal centro; in quel caso potete prendere in considerazione gli alloggi in zona Fortezza Dal Basso, Piazza Beccaria, Porta al Prato o Campo di Marte.

Come spostarsi a Firenze

Per girare il centro storico di Firenze non serve altro che camminare. Un piccolo scrigno, un museo a cielo aperto in parte pedonalizzato, e spostarsi a piedi è l’unica soluzione bella e gradevole. Anche se non siete grandi camminatori, vi piacerà perderti fra i suoi vicoli pieni di fascino e di storia rinascimentale.

  • Prendete come punto di riferimento la stazione di Santa Maria Novella, è un'ottima zona di partenza e da lì si gira tutto tranquillamente a piedi.

Itinerari fuori Firenze

Idee per una gita fuori porta? Se sarete per più giorni a Firenze, progettate una giornata a Pistoia o  Prato, due cittadine davvero interessanti da visitare. Per un tour prettamente enogastronomico, come non pensare a Siena e San Gimignano e le ridenti colline del Chianti o spingervi fino ai meravigliosi paesaggi delle Cinque Terre, patrimonio dell’Umanità Unesco.


Altro giro, altra corsa: che ne dite di Venezia e di un romantico weekend con un giro in gondola sotto il Ponte dei Sospiri?

4
Quanto ti è stata utile questa guida?
foto di Alessia Carbone per VIVI CITY
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653