Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
1

Cosa fare a Bangkok: Templi, tour guidati e una notte da leoni!

Scopri i migliori Tour guidati ed Escursioni da fare a Bangkok e dintorni Scopri i migliori Tour guidati ed Escursioni da fare a Bangkok e dintorni da 12€ scopri le offerte

Milioni di turisti visitano ogni anno la Thailandia. Motivo? Perché è una destinazione molto economica, ospita templi tra i più belli al mondo e le sue isole sono paradisiache. Per non parlare dell’ottimo cibo e della quantità di esperienze diverse che puoi fare in questa nazione del Sud-est asiatico!

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Bangkok, la sua capitale, ti sorprenderà positivamente. Ci sono tantissime cose da vedere a Bangkok e anche se hai pochi giorni a disposizione, basta organizzarsi bene e ottimizzare i tempi. Se hai la possibilità, la capitale è un ottimo punto di partenza per scoprire la Thailandia con qualche escursione guidata. In questo articolo abbiamo selezionato le migliori cose da fare a Bangkok e i tour che potresti organizzare se ti fermi almeno 3 giorni.

  1. Cosa vedere a Bangkok? Wat e Grand Palace
    Wat Pho e Buddha SdraiatoWat Phra Kaew e Palazzo RealeWat ArunWat Benchamabophit - Info utili
  2. Cosa fare a Bangkok di sera: I luoghi della movida
    Da Nana Plaza a Khao San Road
  3. Dove mangiare a Bangkok: Piatti tipici thailandesi
    Street food a Chinatown
  4. Mercati e parchi della città
    Mercato di Chatuchak - Mercato dei fiori e Lumpini Park
  5. Tour da Bangkok: Le escursioni di 1 giorno
    Mercato GalleggianteAyutthayaKanchanaburi
  6. Bangkok, Phuket e altre mete in Thailandia
    Phuket, Koh Samui e Chiang Rai
  7. Consigli utili per visitare Bangkok
    Quando andare, dove alloggiare e dritte anti truffa

Cosa vedere a Bangkok: I favolosi Wat e il Grand Palace

La religione ufficiale in Thailandia è il buddismo, motivo per cui la capitale ospita oltre 400 templi, o “wat” in thailandese. Se non sei Superman è impossibile visitarli tutti, ma non ne vale neanche la pena dato che molti di questi sono di piccole dimensioni e situati in zone periferiche della città.

Ce ne sono però 4 che vanno inseriti “obbligatoriamente” nella tua lista di cosa vedere a Bangkok: Wat Pho, Wat Phra KaewWat Arun e Wat Benchamabophit

Wat Pho e il Buddha Sdraiato

Ecco una delle cose più importanti da fare a Bangkok: portare i tuoi saluti alla gigantesca statua del Buddha sdraiato nel tempio di Wat Pho. Lunga ben 46 metri e ricoperta di foglie d’oro, la statua è la più famosa e una delle più grandi esistenti in Thailandia. Il Tempio del Buddha Sdraiato è conosciuto anche per essere stata la prima scuola di massaggi thai.

  • Mentre giri per le viuzze del tempio, che copre un intero isolato, puoi approfittarne per fare un tradizionale massaggio thailandese o partecipare a un corso tenuto dai più grandi maestri locali.

Wat Phra Kaew e il Grande Palazzo Reale

A 10 minuti a piedi dal Wat Pho trovi il Grand Palace, il gigantesco Palazzo Reale composto da quattro edifici diversi tra cui il Wat Phra Kaew. Questo wat è conosciuto anche come Tempio del Buddha di Smeraldo ed è meta storica per i turisti di Bangkok visto che custodisce una delle statue di Buddha più venerate della Thailandia, realizzata con un singolo blocco di giada. Fermati a vedere anche i dipinti sulle pareti del tempio, con rappresentazioni della vita di Buddha.

  • Il Grand Palace è stata una residenza reale ma oggi è utilizzato per cerimonie ed è perlopiù un’attrazione turistica. Non puoi visitarlo interamente ma solo alcuni edifici, su tutti la sala più grande, la Grand Hall Palace.

Wat Arun: Vacci al tramonto! 

Il terzo tempio da vedere in zona è il Wat Arun, detto anche il Tempio dell’Alba. Si chiama così perché alle prime luci del mattino c’è un gioco cromatico spettacolare. In realtà il Wat è solo una parte di un enorme complesso fatto di santuari, edifici bianchi e tetti dorati. Per arrivarci dal Gran Palace, raggiungi la riva del fiume Chao Phraya e dal molo ThaTien lì prendi un traghetto che ti porta sull’altra sponda.

  • Vacci al tramonto, il momento migliore per vederlo in tutto il suo splendore e magari fermati a cena al The Deck by Aruna Residence, un ristorante fusion asiatico con terrazza a vista sul Wat.

Wat Benchamabophit, il tempio di Marmo 

Il Marble Temple è la quarta icona che devi inserire nella tua lista di cosa vedere a Bangkok. Da un punto di vista architettonico, è considerato dai visitatori uno dei wat più belli della capitale: la sua sala principale è costruita con marmo italiano, da qui il soprannome "Tempio di marmo". 

Info utili per visitare i templi 

I primi tre templi si trovano tutti a poca distanza l’uno dall’altro quindi puoi vederli in sequenza girando a piedi. Il Tempio di Marmo si trova invece un po’ più distante, nel quartiere verdeggiante di Dusit e puoi arrivarci prendendo un bus in zona Grand Palace (40 minuti e sei a destinazione).

  • Si tratta di luoghi sacri, quindi ricorda di vestirti in modo adeguato - pantaloni lunghi, maniche lunghe e gonne al ginocchio. Meglio i sandali delle scarpe, che altrimenti dovrai togliere per mettere piede in questi edifici religiosi.
  • Evita di visitare i templi nel fine settimana, giorni in cui si accalcano migliaia di turisti sgomitando e facendo un gran baccano (non proprio piacevole in un luogo sacro).
  • Se ti muovi autonomamente, il costo d’ingresso varia a seconda del tempio che stai visitando (si va dai 100 ai 500 bat, quindi dai 3 ai 15 euro). Una valida alternativa, è prendere parte a un tour guidato di mezza giornata che include la visita dei principali templi di Bangkok.

PRENOTA UN TOUR PRIVATO TRA I TEMPLI DI BANGKOK


Cosa fare a Bangkok di sera: Goditi la vita notturna

Se hai visto “Una notte da leoni 2” puoi farti un’idea dell’atmosfera che si respira di sera a Bangkok. La capitale è famosa per la sua vita notturna e ti puoi sbizzarrire tra discoteche, rooftop bar e locali alla moda.

Da Nana Plaza a Khao San Road: I luoghi della movida

Ti dico qualche indirizzo dove si concentrano i locali principali così da non rimanere a corto di idee:

  • Nana Plaza, una specie di “Quartiere a Luci rosse di Bangkok”. Non proprio ideale per famiglie, la zona è ricca di night club quindi meta di chi cerca serate piccanti.
  • Soi Cowboy, una stradina di 200 metri considerata il fulcro della movida nella capitale. Bar e locali notturni a go-go in cui generalmente la consumazione è obbligatoria.
  • Suan Lum Night Bazaar, un mercato notturno di puro intrattenimento. Ci trovi locali, negozi per lo shopping aperti fino a tardi e pure una ruota panoramica.
  • Khao San Road, una delle strade più popolari e caratteristiche di Bangkok. Considerata la capitale mondiale dei backpacker (i viaggiatori in zaino) è super frequentata più dai turisti che dai thailandesi a ogni ora del giorno e della notte. Di sera è il classico posto iper caotico con musica, bar e negozietti di ogni genere dove incontrare altri viaggiatori. Se cerchi qualcosa di simile ma più tranquillo, allora vai a Soi Rambuttri.

Vuoi rivivere qualche scena di “The Hangover II”? Come Phil, Stu e Alan puoi fare un salto allo Sky Bar dell’hotel Lebua su Silom Road: il “bar più alto” di Bangkok con vista sulla città. Prezzi un po’ turistici, il cocktail più economico si aggira sugli 800 bath (20€ circa) ma il panorama vale ampiamente il prezzo.


Dove mangiare a Bangkok: Street food e piatti tipici thailandesi!

A Bangkok ogni via è piena di bancarelle di street-food a costi stracciati. Come mai? Perché gli stessi thailandesi preferiscono mangiare in strada piuttosto che a casa, quindi il prezzo per i turisti è lo stesso che per le persone locali.

  • Un tour gastronomico è una delle cose migliori da fare a Bangkok; oltre che assaggiare cibo ottimo – preparato real-time di fronte a te - è un bel modo anche per scoprire la cultura asiatica.

Street Food a Chinatown e cucina thai

Per fare il pieno di cibo thai vai a Chinatown. Sicuramente avrai sentito parlare di Pad Thai (i noodles più conosciuti al mondo, quelli con verdure, gamberetti uovo etc..) ma per le strade di Bangkok trovi molto di più! Som Tam (Insalata di papaya con pesce e pomodoro), zuppe di ogni tipo, insetti fritti, calamari e il “re dei frutti”, il durian. Come dolce prova il khao niao mamuang, un budino di riso bollito in latte di cocco zuccherato.

PRENOTA UN TOUR GASTRONOMICO A BANGKOK


In tuk-tuk tra mercati e parchi di Bangkok

Lo shopping è il tuo forte? Allora devi andare al mercato di Chatuchak, uno dei posti più colorati da visitare a Bangkok.

Grandi affari al mercato di Chatuchak

Aperto tutti i sabati e le domeniche, ospita quasi 200.000 visitatori al giorno. Ci trovi tutto quello che puoi immaginare e, soprattutto, a prezzi contenuti e non turistici. È il regno dello shopping a basso costo dove la parola d’ordine è una sola: comprare! Sono sicuro che la smania compulsiva di acquistare ti coinvolgerà!

  • Il mercato è gigante, cerca di procurarti una cartina della zona prima di andarci così da non girare a vuoto per ore. Ci arrivi in metropolitana, fermata Chatuchak Park.

Il mercato dei fiori e Lumpini Park 

Un’altra cosa da vedere a Bangkok è il mercato all'ingrosso dei fiori, Pak Klong. Aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, perciò puoi programmare una capatina anche a fine giornata senza paura di trovarlo chiuso. Se invece vuoi rilassarti e scappare da quella giungla selvaggia che è il centro di Bangkok, vai al Lumpini Park. Sei nel “Central Park” della capitale, ci trovi tantissimi giovani e non, impegnati a fare tai chi, a girare in bici o semplicemente a rilassarsi sull’erba.

  • Per un giretto veloce in città puoi prendere parte ai simpatici tour in movimento di Bangkok e provare l'esperienza di spostarti in tuk-tuk o con lo Skytrain.

VISITA BANGKOK CON UN TOUR IN MOVIMENTO


Tour da Bangkok: Mercato Galleggiante, Ayutthaya e Kanchanaburi 

Bangkok è piena di cose da vedere ma dopo 48 ore passate in città può venirti voglia di cambiare aria e visitare qualcosa di diverso. Se ti fermi almeno 3 o 4 giorni a Bangkok, ci sono alcuni tour caratteristici da fare in una giornata partendo dalla capitale. Quali sono le migliori gite di un giorno da Bangkok?

Tour al Mercato Galleggiante di Bangkok

Il Mercato galleggiante di Damnoen Saduak è il floating market più famoso della Thailandia, una delle mete preferite dai turisti per una gita di un giorno.

  • Nei dintorni della capitale ci sono anche altri mercati galleggianti come Amphawa, Kwan Riam e Bang Khu Wiang ma quello di Damnoen Saudak, più distante dal centro, è la vera esperienza tipica che non deve perdersi chiunque visiti la Thailandia.

Frequentato specialmente da turisti, nel tempo questo mercato è diventato un luogo prettamente per visitatori – la gente del luogo non compra qui – e i prezzi sono spropositati rispetto agli altri floating market. Detto questo, però, Damnoen Saduak ha un fascino senza tempo e il tour sul canale principale va fatto: la barchetta ti porta in giro in uno spettacolo di bancarelle colorate, fai tantissime foto e, perché no, acquisti anche qualche souvenir dai negozietti galleggianti.

Come raggiungere il Mercato Galleggiante di Bangkok Damnoen Saudak

Questa famosa attrazione si trova a circa 100 km da Bangkok. Se ti muovi autonomamente, ti suggerisco di arrivare lì nelle prime ore del mattino per non trovare un caos eccessivo. Lo raggiungi prendendo i bus che partono da Bangkok Southern Bus Terminal destinazione Damnoen Saduak (c’è una corsa ogni 40 minuti dalle 6 del mattino).

L'autobus ti lascia a circa 1 km dal mercato principale di Damnoen Saduak. Da qui, dovrai noleggiare una barca per raggiungere il mercato galleggiante e iniziare la visita. Ti consiglio le imbarcazioni a motore rispetto ai pedalò (più economici ma ti fanno vedere un numero di bancarelle molto inferiore). Una volta sceso dal bus, puoi provare a contrattare per un buon prezzo ma generalmente i prezzi sono fissi.

Considerando la scomodità di prende un mezzo pubblico alle 6 del mattino e la difficoltà di contrattare con una persona del luogo, l’alternativa migliore è prenotare un’escursione giornaliera con partenza da Bangkok che include anche il giro in barca al mercato di Damnoen Sudak.

PRENOTA UN TOUR AL MERCATO GALLEGGIANTE DI DAMNOEN SADUAK


Tour ad Ayutthaya da Bangkok

L’altro day trip più scelto dai turisti in Thailandia è l’escursione ad Ayutthaya, antica capitale del Siam. C’è tantissimo da fare: un giro al mercato galleggiante, una visita al palazzo reale Bang Pa e poi c’è l’attrazione principale, il Parco storico di Ayutthaya.  Al suo interno ci trovi due templi famosissimi, Wat Yai Chai Mongkhon e Wat Phra Mahathat, e le antiche rovine - inclusa la famosa testa di Buddha nascosta tra le radici degli alberi. Altre due esperienze da fare sono il tour degli elefanti e una sosta al mercato per assaggiare le prelibatezze locali.

Come raggiungere Ayutthaya da Bangkok

Vai alla stazione di Hua Lamphong a Bangkok e prendi il treno per Ayutthaya (ci vorranno circa 2 ore). Una volta sceso alla stazione, segui la strada che scende al fiume e dirigiti al molo da cui partono le barchette che ti portano da una sponda all’altra. Se viaggi da solo, una volta sceso dalla barca ti suggerisco di noleggiare una bici (costa pochi baht) per girare da un tempio all'altro.

Porta crema solare e cappellino, le temperature sono altissime e il caldo è assurdo.

Raggiungere Ayutthaya da Bangkok da soli non è impresa semplicissima se non sei un viaggiatore esperto. Per stare più tranquilli meglio organizzarsi con un’escursione privata con partenza e rientro in giornata dalla capitale.

GUARDA I TOUR AD AYUTTHAYA CON PARTENZA DA BANGKOK


Tour a Kanchanaburi e trekking nella giungla

Terza opzione, la gita fuori porta di un giorno a Kanchanaburi, a 100 km da Bangkok, con i suoi luoghi pittoreschi tutti da fotografare: la ferrovia della morte, la statua del Buddha nella grotta di Krasae e la bellissima cascata nel parco nazionale di Erawan.

  • Se sei appassionato di trekking, ci sono tanti tour guidati che includono passeggiate avventurose nella giungla e una tappa al ponte sul fiume Kwai, reso famoso dal film di David Lean.

SCOPRI I MIGLIORI TOUR DA BANGKOK A KANCHANABURI


Bangkok, Phuket e altre mete in Thailandia

Se il tuo viaggio in Thailandia dura una settimana o più, allora puoi trasferirti qualche giorno sulle fantastiche isole thailandesi o in qualche località più lontana da Bangkok. Ci si sposta generalmente in aereo o con lunghi viaggi in bus (oltre 10 ore). Uno sguardo alle mete più famose:

  • Phuket, un angolo di paradiso tra spiagge cristalline, sport acquatici e immersioni subacquee. Il modo più comodo per raggiungere Phuket da Bangkok è in aereo dalla capitale (partenza dall’aeroporto di Suvarnabhumi) o in autobus con un viaggio di almeno 13 ore (i bus partono dalla stazione autobus di Bangkok Southern dell’aeroporto). Una volta a Phuket, puoi raggiungere isolette e piccoli arcipelaghi come le iper turistiche Phi Phi Island o mete meno conosciute come Ko Yao Yai e Koh Yao Noi.
  • Koh Samui, la seconda isola più grande della Thailandia, famosa per il Wat Phra Yai, il Tempio con la grande statua d’oro di Buddha. La maggior parte dei turisti ci arriva con un volo diretto da Bangkok, l’alternativa è il treno dalla capitale a Surat Thani (puoi fermarti per una visita al Parco Nazionale Mu Ko Ang Thong) e poi il traghetto per Koh Samui.
  • Chiang Rai, cittadina al confine tra Laos e Myanmar, con i suoi splendidi templi tra cui il celebre Tempio Bianco. Ci arrivi con un volo di un’oretta dall’aeroporto di Bangkok o in pullman dalla capitale (considera oltre 10 ore tenendo conto anche delle soste).

Quando andare a Bangkok e sulle isole della Thailandia

Il momento migliore per visitare Bangkok è tra la fine di novembre e l'inizio di dicembre. Sono appena passati i mesi più piovosi (settembre e ottobre) e il caos delle feste Natalizie deve ancora arrivare. Se invece combinerai la visita a Bangkok con le isole della Thailandia, allora puoi partire da dicembre a marzo, dato il clima soleggiato e secco.


Dove alloggiare a Bangkok

Bangkok è enorme e ci sono così tanti quartieri tra cui scegliere per il pernottamento. Prova a dare un'occhiata agli hotel in queste 3 aree:

  • Siam, sei vicino ai centri commerciali e alle fermate dei trasporti pubblici;
  • Centro storico e Khao San Road, nei pressi delle top attrazioni turistiche;
  • Silom, l'area finanziaria nei dintorni di Chinatown

Cerchi un'offerta hotel a Bangkok?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un'offerta hotel a Bangkok?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com


Come spostarsi a Bangkok: Consigli per evitare truffe

Muoversi in città è davvero facile e con il trasporto locale - tuk tuk, skytrain e taxi - è super conveniente girare Bangkok. Occhio però alle classiche truffe turistiche, all'ordine del giorno.

  • Diffida dalle persone del posto "troppo amichevoli". In zona Grand Palace, ad esempio, ti diranno che l'attrazione è chiusa per invitarti a visitare qualcosa di diverso (e portarti in giro a prezzi gonfiati). Perciò, controlla sempre orari di apertura e chiusura di ogni posto che vuoi vedere;
  • I tuk-tuk non hanno tassametro perciò stabilisci il prezzo prima di salire;
  • I taxi hanno il tassametro ma assicurati che facciano il giusto percorso e non allunghino la tratta;
  • Quando cambi euro in baht (1 euro equivale a circa 35 baht) occhio alla somma che ti viene data; spesso cercano di imbrogliarti, perciò evita di cambiare grosse cifre così da fare il calcolo facilmente.

Hai già visitato Bangkok? Condividi con noi la tua esperienza in Thailandia!

1
Quanto ti è stata utile questa guida?
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653