Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
9

In giro per Budapest: 9 consigli per visitare la Parigi dell'Est

Scopri i migliori tour e attività per visitare Budapest Scopri i migliori tour e attività per visitare Budapest da 7€ scegli la tua esperienza
foto di Simone Nobile per VIVI CITY

Se volete passare qualche giorno di relax in giro per l’Europa, Budapest può essere la destinazione che fa per voi. La capitale dell’Ungheria è una delle città più visitate del Vecchio Continente, affascinante soprattutto di sera quando le sue luci si riflettono sulle rive del Danubio.

A Budapest tutto è a portata di mano e portafogli. La città non è enorme,  perciò vi bastano anche pochi giorni per visitare le zone più famose. Aggiungeteci poi che è facile spostarsi a piedi e che, nonostante sia una meta turistica abbastanza ricercata, i prezzi medi non sono alti e va da sé che Budapest è una destinazione ideale per chi vuole staccare dalla routine quotidiana, anche solo per un weekend e senza spendere una fortuna.

Cosa vedere in un viaggio a Budapest? Ecco i nostri consigli sui posti da non perdere e qualche dritta per risparmiare e sfruttare al meglio il tempo a disposizione.

Giardino zoologico e botanico: Vai con lo spettacolo delle foche!

Conosciuto anche come lo zoo di Budapest, il giardino zoologico è uno dei luoghi più visitati in tutta l’Ungheria. Situato nel parco municipale Városliget, lo zoo è grandissimo, molto ben curato e con animali rari, vale la pena andarci anche se non viaggiate con i bambini perché è un ambiente perfettamente godibile a tutte le età.

Il prezzo del biglietto non è troppo alto (circa 3000 fiorini, meno di 10€) e ci si passa una mezza giornata senza neanche accorgersene, tra fotografie e una sosta ad uno dei punti ristoro situati all’interno dell’enorme struttura.

Circa 700 razze di animali tra cui tigri, leoni, orsi polari e giraffe. Se ci andate di pomeriggio accertatevi sull’orario di chiusura, che a volte viene anticipato di mezz’ora o rischiate di pagare il biglietto ma rimanerci per poco tempo.

  • A detta di molti l’attrazione più divertente è lo spettacolo delle foche che “rinfrescano” tutti gli spettatori. Lo spettacolo dura 15 minuti e di norma si svolge in due orari durante la giornata (alle 11:00 e alle 16:30). Non perdetelo!

Come raggiungere il giardino zoologico
Il giardino zoologico è facilmente raggiungibile in metro (M1, Linea Gialla fermata Széchenyi ) ma se ci andate con la macchina consigliamo di arrivare sul presto, verso l’orario di apertura (indicativamente verso le 9.00), per parcheggiare a pochi metri dall’entrata.

  • Parcheggio a pagamento con moneta ungherese solo cash, perciò portate con voi qualcosa in contanti.
  • A meno di 200 metri trovate Piazza degli Eroi e le famose Terme Széchenyi, distanza ideale per abbinare le visite nella stessa giornata.

Terme Széchenyi: L’esperienza più “in” di Budapest

Terme szechenyi piscina budapest vivicity

Le terme sono il modo più salutare di rilassarsi degli ungheresi e a Budapest troverete tante spa e centri benessere.

Le più famose della città sono sicuramente le terme Szechenyi, importanti quasi come un monumento; pool party, musica e cocktail a bordo piscina, un’esperienza consigliata anche ai ragazzi, visto il prezzo fattibilissimo (circa 15€).   

All’interno di questa struttura enorme potete usufruire di varie piscine, interne ed esterne, a gradazione d’acqua differente (calde, fredde o ghiacciate) acque termali, saune e bagni turchi. Vale la pena organizzare una mezza giornata alle terme, ma prima di farlo tenete a mente questi 4 consigli:

  • Nei periodi di alta stagione evitate il fine settimana e scegliete il mattino presto. Intorno alle 10, infatti, non ci sono ancora molte persone, le vasche sono fruibili al meglio e si trovano facilmente i lettini. Già verso ora di pranzo la situazione cambia completamente, c’è davvero troppa ressa e addio relax. L’alternativa?
  • Ricordate di portare con voi un telo/asciugamano, ciabatte e ovviamente il costume (se non li avete con voi potete acquistarli stesso nella struttura). La cuffia è obbligatoria solo nella piscina olimpionica all’aperto dedicata al nuoto.
  • Quando acquistate il biglietto scegliete l’opzione con cabina e non quella con armadietto; costa pochi euro in più ma vi offre maggiore spazio e la si può usare come spogliatoio e per custodire i bagagli. Se viaggiate in più persone, vi conviene comprare un solo biglietto con cabina privata mentre gli altri prendono il biglietto normale (con armadietto) ma possono lasciare tutto in cabina (a cui avrete accesso solo voi, grazie ad un braccialetto con la combinazione dell’apertura).
    Chi si ferma pochi giorni a Budapest può ottimizzare i tempi prendendo online il biglietto per le terme Széchenyi con l’opzione “salta la fila” all’ingresso.
  • Se non avete preso i biglietti su internet, potete sfruttare gli sconti previsti sul biglietto d’ingresso per chi possiede la Budapest Card o il biglietto del bus Hop-on Hop-off (l’autobus turistico che vi porta in giro per la città).

Quanto sono pulite le terme?

Gli spogliatoi sono ordinati e il tenore igienico è nella media ma queste terme sono costantemente piene di turisti, quindi non aspettatevi il massimo della pulizia.

Come raggiungere le terme Szechenyi
Le terme sono facilmente raggiungibili con la metropolitana, fermata Széchenyi Furdö della linea M1 (linea gialla).

  • Se vi spostate a piedi, considerate che la struttura si trova nei pressi di Piazza degli Eroi e di fronte allo Giardino Zoologico. In zona, oltre al bel parco, c’è anche il castello Vajdahunyad (visitabile anche solo dall’esterno) e la piazza monumentale che ospita il Museo delle Belle Arti e le statue degli eroi ungheresi. Entrambe meritano una visita, anche solo velocemente di passaggio.

Parlamento di Budapest: L’eccellenza della Capitale

Parlamento budapest vivicity

Se avete in programma di visitare Budapest e state preparando una lista delle cose da vedere, senza ombra di dubbio dovete aggiungere il Parlamento, per molti l’attrazione per eccellenza della capitale ungherese.

Ispirato al Parlamento Inglese, una struttura unica che vi travolge con la sua maestosità e la bellezza di giardini, statue e giochi d’acqua; spettacolare anche solo da ammirare da fuori ma se avete un’oretta a disposizione vi garantiamo che vale la pena visitarlo anche all’interno.

Avete seguito il nostro consiglio? Prima dritta, scegliete il tour guidato in lingua italiana. Organizzato molto bene ed eccellente sotto ogni punto di vista, a nostro avviso è il valore aggiunto della visita.

Il tour guidato dura 45 minuti circa e il biglietto conviene acquistarlo online direttamente dall’Italia così ci si regola in funzione delle fasce orarie disponibili, che variano in funzione della lingua richiesta, e si entra senza attesa in coda.

Non è obbligatorio prenotare la visita online ma è una scelta che vi consigliamo di fare con largo anticipo perché i posti per ogni lingua sono limitati e specie in alta stagione vanno a ruba, con il rischio di non trovare disponibilità per il giorno che avevate scelto.

  • Sconto sul biglietto per studenti e ragazzi minori di 25 anni.
  • La visita al Parlamento è accessibile anche a disabili e turisti con problemi di deambulazione grazie alla presenza di ascensori.

Per i più romantici, un’ultima annotazione. Dopo averlo visitato all’interno (e siamo sicuri che non vi deluderà), altra esperienza affascinate è costeggiarlo tutto intorno con il traghetto che naviga lungo il Danubio. Appoggiato sulle sponde del fiume, dal lato di Pest, ti fa subito innamorare della città a prima vista. Il Parlamento illuminato di sera è fantastico, un gioiello che si riflette sulle acque da ammirare, magari mentre chiudete la vostra mini-vacanza con una crociera al tramonto.

La Galleria Nazionale Ungherese si trova nel Palazzo Reale, conosciuto anche come Castello di Buda. Se non siete particolarmente appassionati di arte e vi fermate a Budapest solo pochi giorni, potete fare anche a meno della mostra e visitare il Castello anche senza passare per il museo.

Come arrivare al Parlamento di Budapest
Situato in zona centrale, il Parlamento è raggiungibile con il tram giallo numero 2 (la fermata è proprio di fianco al palazzo) o con la metro.

Galleria Nazionale Ungherese (nel Palazzo Reale o Castello di Buda)

L’arte ungherese dal Medioevo a oggi

Il Palazzo Reale ospita più musei tra cui spicca la Galleria Nazionale, che si sviluppa su più piani. La mostra ripercorre la storia dell’arte nazionale ungherese e in 3 ore circa si riesce a visitarla tutta.

  • Prima dell'ingresso al museo vero e proprio, che inizia dal primo piano, trovate una zona apposita dove lasciare cappotti e borse (gratis), un angolo con negozi di gadget e souvenir e un bar dove potersi fermare per una pausa caffè.
  • La galleria ospita anche interessanti mostre temporanee come quelle dedicate a Frida Khalo o Modigliani, presentate recentemente.
  • La mostra è un po’ dispersiva perché ci sono poche indicazioni sul percorso corretto; meglio chiedere una mappa del museo dopo aver fatto i biglietti.

Gratis con la Budapest Card e andateci di mattina presto

Veduta da funicolare budapest vivicity

Come detto, al Castello una tappa va fatta ma la mostra non è proprio un’attrazione imperdibile e la consigliamo solo agli amanti dell’arte o a chi si ferma a Budapest per almeno una settimana e ha più tempo per visitare la città.

Per quanto riguarda i biglietti, il nostro suggerimento è quello di farli online o di arrivare presto al mattino per evitare tempi di attesa in coda (in estate, anche più di un’ora sotto il sole).

  • L’ingresso è gratuito per chi è in possesso della Budapest Card (escluse le mostre temporanee per cui c’è bisogno di un biglietto a parte). Occhio che alle casse non è specificato, perciò presentatela una volta arrivati alla biglietteria che trovate appena dentro la struttura.
  • Il Palazzo ospita anche il Museo storico di Budapest.
  • Per vivere al meglio l’attrazione, il nostro consiglio è quello di salire al Castello con una bella passeggiata e attraversare i giardini fino a raggiungere il Bastione del Pescatore e la Chiesa di San Mattia. Il panorama dall’alto è veramente il top, portate la macchina fotografica.

Come arrivare al Palazzo Reale
Al Castello si arriva facile con il bus n°16 o con la funicolare, veramente graziosa ma a pagamento (circa 6€).

Quando andare a Budapest: Natale o Primavera?

Se cercate un’esperienza speciale ed orientata ad una particolare atmosfera, allora il periodo migliore per andare a Budapest è certamente quello natalizio. Vero che d'inverno il clima è  freddino e che i prezzi sono più alti causa stagione turistica, ma volete mettere la suggestione di girare tra mercatini e luci di Natale o di farsi le terme con la neve?

Nel periodo natalizio l’atmosfera è magica e la città è di una bellezza sconvolgente. L’inconveniente è che le giornate sono più corte e le temperature decisamente basse ma questo non vi impedirà  di girare liberamente e immergervi tra le bellezze di Budapest. Come si combatte il freddo? Ogni tanto fermatevi per una sosta al caldo e una bevanda ristoratrice e poi ripartite alla scoperta di questa splendida città.

Se invece il fattore prioritario è il clima, allora prenotate in mesi in cui il clima è più mite. In primavera ma anche nei primi giorni d’autunno, fine settembre o inizio ottobre, troverete un clima non rigido di giorno, perfetto per piacevoli passeggiate. I vantaggi? Il grosso dei turisti è andato via, prezzi abbordabili di bassa stagione e  temperature ancora tiepide con  caffè, bar e ristoranti che hanno ancora i tavoli anche all'aperto.

Budapest Card, quanto è utile?

Come un po’ per tutti gli abbonamenti e card turistiche, l’utilità della Budapest Card dipende dalla vostra filosofia di viaggio. C’è chi preferisce passeggiare per scoprire angoli e viuzze caratteristiche della città; se siete di questo avviso, a Budapest spostarsi a piedi è assolutamente possibile, perciò potete anche evitare di prendere la Card.

Chi invece pensa che il tempo sia il fattore fondamentale in una vacanza, e generalmente ottimizza i tempi spostandosi con i mezzi pubblici, la Budapest Card ha le caratteristiche ideali per chi si ferma in città pochi giorni.

Disponibile in diverse modalità (24/48/72 ore), la Card offre viaggi illimitati sul trasporto pubblico (metro, tram e autobus) ed include diversi ingressi gratuiti nei musei tra cui la Galleria Nazionale e sconti per varie attrazioni, ristoranti e servizi tra cui i bagni Szechenyi.

Tour Guidati e Crociere sul Danubio

Qualche altro suggerimento per vivere la bella Budapest a pochi euro? Un’esperienza amatissima dai viaggiatori è la crociera in barca sul Danubio, disponibile di giorno e di sera.

Quelle classiche da 1 ora con drink di benvenuto hanno un costo bassissimo (ne trovate anche a 8/9€), ma se volete strafare aggiungeteci un’altra decina d’euro e vi serviranno anche una cena a buffet.Inutile dire che il panorama intorno a voi è da 10 e lode, il Ponte delle Catene illuminato di sera è sensazionale!

Se invece siete più tipi da battaglia, birra e shottino, a meno di 20€ trovate i tour a piedi nel centro città tra bar e localini o le visite guidate di mezza giornata in bicicletta.

  • Un tour super consigliato è quello tra i bar che sorgono tra le rovine di Budapest. Anche senza visita guidata, un salto tra i pub in rovina dalle 18:00 in poi non potete non farlo.

Dove cambiare soldi a Budapest: No Aeroporto, Sì in centro

Una regola che vige un po’ dappertutto è quella di evitare i posti di cambio in aeroporto. Lo stesso discorso vale anche per Budapest; in centro città trovate valide agenzie di cambio che espongono ben visibili all’esterno i tassi che applicano e le eventuali commissioni.

Cos'altro vedere a Budapest e dintorni

Una delle mete più scelte da chi si ferma a Budapest per più giorni è Bratislava, capitale della Slovacchia. Facile da raggiungere in treno, da Bratislava partono treni diretti che ci mettono due ore e mezza circa per arrivare a Budapest. Come organizzarsi? Visitate Bratislava in una giornata, partendo presto la mattina da Budapest e ritornando nella capitale ungherese la sera tardi.

Se non volete allontanarvi troppo, prendete in considerazione una mini gita nella bella Szentendre, nella cittadella medievale Visegrad o a Godollo, famosa per il suo Castello Reale in stile barocco.

9
Quanto ti è stata utile questa guida?
foto di Simone Nobile per VIVI CITY
Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653